lb_home.gif (339 byte) lb_segreteria.gif (370 byte)        

Logo

www.orl.it4.gif (6453 byte)

micros.gif (5228 byte)

     
 

CHIRURGIA DELLA BASE CRANICA

La chirurgia della base cranica è la conseguenza naturale dell’affinamento delle tecniche oto-neurochirurgiche. Accedere ed operare “l’inoperabile” è il risultato del recente sviluppo di questa chirurgia. Vengono operati i tumori dei distretti ossei e vascolari della base cranica. Essa consiste nell’exeresi dei tumori glomici, dei neurinomi dei nervi misti, nell’asportazione dei colesteatomi primitivi o secondari della rocca petrosa e nel trattamento di patologie che possono coinvolgere il decorso intrapetroso o cavernoso dell’arteria carotide interna. Con le diverse vie d’accesso ormai disponibili si possono rimuovere le cisti ed i condrosarcomi dell’apice della rocca petrosa, nonchè i tumori del clivus (meningiomi petro-clivali, cordomi, ecc.) ed alcuni tumori del rinofaringe.

Interventi Principali di Chirurgia della Base Cranica

  • Neurinoma dell'VIII nervo cranico
  • Tumori del nervo facciale
  • Neurinoma dei nervi misti
  • Tumori glomico timpano-giugulari
  • Cordomi
  • Meningiomi
  • Epidermoidi dell'angolo ponto-cerebellare
  • Neurinomi del trigemino
  • Neurofibromatosi tipo 2
  • Colesteatomi della rocca
  • Fibroangiomi del rinofaringe
  • Recidiva di carcinoma del rinofaringe

 

ARCHIVIO SCIENTIFICO
 
 
 

CREATED BY OTORINOLARINGOIATRI ASSOCIATI - LAST UPDATE MAGGIO 2009
COPYRIGHT © 1999 F.M. - TUTTI I DIRITTI RISERVATI
SITO PROGETTATO PER UNA RISOLUZIONE DI ALMENO 800x600 PIXEL a 16mil di colori